Coerenza di comportamento, facile a dirsi …

Coerenza di comportamento

Preferisci un ragionamento coerente o un pensiero distorto? sono sicuro che anche tu come tutti apprezzi la coerenza di comportamento negli altri tanto quanto ti sforzi personalmente di agire in modo conforme con il tuo pensiero.

Certo che rimanere coerente quando ti travolgono le emozioni è dura e talvolta, come tutti, seguire un percorso logico in mezzo a insidie, errori e distorsioni cognitive porta a decisioni quantomeno … incoerenti appunto!

Ma è solo colpa delle emozioni?

Seguimi e scoprirai che, anche in assenza di emozioni, essere coerenti è [ mentalmente ] una fatica immane.

Se sei arrivato su questa pagina probabilmente hai già dato un’occhiata al test che ho proposto. Nel caso non lo avessi fatto, clicca qui sotto e rispondi a due semplici domande, servono per toccare con mano l’argomento con un esempio concreto:

Cosa preferisci, il risparmio o la comodità?

e ora veniamo a noi!

Per prima cosa diamo un senso alle due domande del test.

Il Test: Risparmio o comodità?

Evonomia coerenza - Coerenza di comportamento, facile a dirsi ...

Come avevo detto non c’erano risposte giuste a questo test …. c’erano coppie di risposte giuste!

Forse non ci hai fatto caso ma entrambi gli esempi possono essere ricondotti alla stessa domanda:

preferisci risparmiare 30 € o 15 minuti?


Eppure la maggior parte delle persone, rispondendo alle domande di questo test, sceglie di fare 15 minuti a piedi nel primo caso [ risparmiando 30 € ] e di pagare a prezzo pieno nel secondo [ risparmiando 15 minuti di tempo ].

Bella coerenza di comportamento!

Senza che nessuna emozione ci travolgesse, abbiamo applicato una rappresentazione della realtà superficiale, un ragionamento sbagliato [ o almeno incoerente ] ed una conclusione senza logica.

Ti assicuro che nei test condotti da importanti studiosi delle scienze comportamentali [ a partire dal premio Nobel Daniel Kahneman ] la maggior parte delle risposte nasconde questa distorsione cognitiva.

Come mai?

Coerenza di comportamento associativa

pexels photo 810036 - Coerenza di comportamento, facile a dirsi ...

Secondo l’enciclopedia Treccani è Coerente colui che non si contraddice, che resta fedele alla propria idea.

Secondo Daniel Kahneman invece

Non è detto che le storie più coerenti siano quelle più probabili, ma sono plausibili, e spesso confondiamo i concetti di coerenza, plausibilità e probabilità Condividi il Tweet

Qui entra in gioco una nostra vecchia conoscenza, il sistema 1! Vuoi sapere chi sono il sistema 1 ed il sistema 2?

Clicca qui sotto!

Istinto e ragione: 2 cervelli ed una mente sola

Dicevo … quando siamo rilassati, divertiti e sereni tendiamo a prendere le nostre decisioni seguendo l’istinto [ il sistema 1 appunto ] che ha l’indubbio vantaggio di offrire immediatezza, leggerezza e semplicità ma che spesso dimentica di usare la logica e la coerenza di comportamento.

Di contro il sistema 2 lento, pigro e puntiglioso troppo spesso si affida al sistema 1 mancando di controllare le conclusioni a cui la nostra mente è giunta. Siamo disegnati per essere pigri e ci accontentiamo quando scopriamo una coerenza associativa!

Cosa significa coerenza associativa?

Noi desideriamo, amiamo, abbiamo un disperato bisogno di coerenza! Ne abbiamo una tale necessità che la troviamo anche dove non esiste, associando le informazioni per ottenere una narrazione convincente!

Pensaci un attimo!

Quando giochi alla roulette e per tre volte è uscito il rosso allora punti tutto sul nero … ma non ha senso! ogni giocata è indipendente dalle altre quindi nulla vieta che esca un’altra volta il colore rosso!

Se volessero fare un film su di noi e ci chiedessero di descrivere “chi siamo?” noi daremmo il ruolo da protagonista al sistema 2.

Perché così ci vediamo … anche se in realtà il protagonista principale della nostra vita è il sistema 1. Ed il sistema 1 ama terribilmente creare una storia coerente, costi quel che costi!

Noi crediamo di essere coerenti in senso assoluto, mentre rappresentiamo la realtà attraverso un racconto tenuto insieme dal nostro intuito nel modo più logico possibile attraverso i pochi pezzi di informazione ricevuti.

Caspita!

Amiamo la strada più comoda, il percorso lineare, le euristiche insomma.

Ecco spiegato perché, di fronte ad uno sconto del 50%, istintivamente andiamo nell’altro negozio mentre per uno sconto del 2% riteniamo che non valga lo sforzo.

Assurdo vero?

Risparmiamo 5 centesimi su ogni bottiglia d’acqua al supermercato e poi paghiamo un extra di migliaia di euro per ogni optional della nostra nuova macchina senza batter ciglio …

WYSIATI: ciò che vedi è l’unica realtà

pexels photo 987627 - Coerenza di comportamento, facile a dirsi ...

WYSIATI è l’acronimo inventato da Daniel Kahneman che significa

What You See Is All There Is

ovvero ciò che vedi è tutto ciò che c’è

Kahneman sostiene che noi non sentiamo il bisogno di approfondire un argomento, che siamo portati a non cercare ciò che non vediamo.

Ci viene molto più facile costruire la miglior conclusione possibile con i mattoni che abbiamo.

In questo video Kahneman porta un esempio

Immagina che ci sia di fronte a te il leader di una nazione, un politico forte e molto intelligente.

Secondo te potrebbe essere una persona corrotta?

Non hai alcuna informazione su questo argomento, eppure sono certo che un’opinione istintivamente te la sei fatta …

Insomma

La fiducia che le persone hanno nelle loro convinzioni non è una misura della qualità delle prove, bensì della coerenza della storia che la mente è riuscita a costruire Condividi il Tweet

E inutile proseguire, per coerenza mi fermo qui!

Alla prossima!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.