Architettare abitudini alimentari [ migliori ] con i nudge

nudge e abitudini alimentari
Condividi le informazioni

Siamo in un periodo in cui, complice le feste, si sente parlare solo di dieta (mediterranea, a base di frutta e verdura o di origine animale), chili da perdere e peso forma da ritrovare.

Non ho chiaramente le competenze per suggerire le linee guida di una corretta alimentazione ( e me ne guardo bene!) ma mi sono divertito a mettere insieme dei piccoli accorgimenti (nudge) per migliorare le tue cattive abitudini alimentari.

Immagina di trasformare il mangiar sano da obiettivo noioso a piacevole, sana e buona abitudine, non sarebbe fantastico?

L’uso dei nudge ovvero delle spinte gentili favorisce in molti ambiti, diversi tra loro, proprio questo tipo di trasformazione. E, se per caso ancora hai dei dubbi su cosa significhi nudge e come influenzi i tuoi comportamenti, ti invito a leggere per prima cosa l’articolo dedicato alla rivoluzione gentile dei nudge.

Dunque, oggi dedichiamo qualche minuto chiedendoci come migliorare il nostro comportamento a tavola.

Non parliamo di scelte alimentari in senso stretto ma di abitudini, emozioni e cultura.

Un lavoro scientifico molto importante sul tema delle buone abitudini, che ha intrecciato molti studi comportamentali, è questa ricerca condotta dal dottor Romain Cadario da cui ho preso spunto per questo post.

Come possiamo semplificare le nostre abitudini alimentari?

Creare abitudini alimentari con i nudge

evonomia nudge equilibrio - Architettare abitudini alimentari [ migliori ] con i nudge

Il cibo non è solo calorie ma anche e soprattutto cultura, socialità a abitudini.

Per prima cosa allora ragioniamo non sul cosa mangiare ma sul come e quando mangiare.

Ti ricordi tutto quello che hai mangiato ieri ( sfizi, aperitivi e dolcetti compresi)?

Probabilmente no.

L’idea di tenere un diario alimentare ti permette di annotare i tuoi comportamenti, eliminando alibi, giustificazioni e dimenticanze del giorno dopo.

Ma soprattutto ti fornisce il senso di quanta [ poca ] importanza dedichi al tuo regime alimentare, spesso messo in secondo piano da orari, impegni ed inconvenienti.

Io, infatti, predico bene e razzolo male …

Architettura delle abitudini alimentari

Evonomia nudge inspiration 1024x683 - Architettare abitudini alimentari [ migliori ] con i nudge

OK, definito che il regime alimentare spesso passa in secondo piano di fronte ad altre attività, l’unica alternativa è architettare un ambiente casalingo, familiare o di lavoro che agevoli il miglioramento dei tuoi comportamenti.

Se non ne conosci ancora l’efficacia, ti consiglio questo post dedicato al nudge ed all’architettura delle scelte.

Ecco invece, parlando di cibo, alcune idee che trovo interessanti, efficaci e facilmente realizzabili.

Tenere la cucina in ordine

apartment blinds cabinets chairs 349749 1024x678 - Architettare abitudini alimentari [ migliori ] con i nudge

Iniziamo con uno spunto divertente ma che mi ha fatto riflettere.

Brian Wansink, direttore del laboratorio di nutrizione della Cornell University’e autore di “Mindless Eating”, suggerisce tra le altre cose di tenere in ordine la cucina perchè mangiare in un luogo disordinato aumenta il disordine alimentare.

Sembra incredibile ma un ambiente ordinato, pulito e gradevole migliora la predisposizione verso un’alimentazione più sana.

In pratica l’ordine esteriore favorisce quello personale.

Interessante …

Le abitudini alimentari ed il nudge della convenienza

apple 661694 640 - Architettare abitudini alimentari [ migliori ] con i nudge

Gli interventi di nudge della convenienza sono piccoli accorgimenti che aumentano la facilità con cui i consumatori compiono scelte alimentari sane. Ad esempio, potremmo offrire frutta e verdura pre-affettate anziché intera o includere opzioni salutari nelle macchinette self service.

In questo esperimento, per esempio, hanno testato proprio questo nudge.

Hanno offerto, durante i 2 giorni di una conferenza, delle mele intere durante il buffet del primo giorno mentre nel secondo giorno le mele erano già affettate.

Senza sorpresa l’incremento di consumo delle mele è stato del 60%!

Il nudge delle porzioni

evonomia coffee - Architettare abitudini alimentari [ migliori ] con i nudge

Gli interventi di miglioramento delle porzioni modificano la composizione dei menù, aumentando la quantità di cibo sano in un determinato pasto e riducendo la quantità di cibo malsano.

Nello stesso esperimento di prima durante i 2 giorni della conferenza hanno diminuito le porzioni delle fette di torta al cioccolato.

Risultato?

Calo netto della quantità di dolci consumate e clienti ugualmente soddisfatti!

i 7 nudge del comportamento alimentare

notebook 1226398 1024x576 - Architettare abitudini alimentari [ migliori ] con i nudge

In questo interessante articolo di Forbes si riassumono le 7 categorie di intervento descritte nel lavoro di Cadario:

  1. Etichettatura nutrizionale descrittiva. Cerca di migliorare le abitudini alimentari fornendo informazioni caloriche o nutrizionali rilevanti sulle confezioni di alimenti o sui menu in ristoranti, caffetterie e negozi di alimentari.
  2. Etichettatura nutrizionale valutativa. Interventi di questo tipo sono simili ai precedenti, ma aggiungono simboli o loghi speciali (ad esempio loghi salutari o emoticon nei menu) per aiutare i consumatori a identificare le scelte alimentari sane.
  3. Miglioramenti della visibilità. attirano l’attenzione dei consumatori sulla disponibilità di opzioni alimentari sane. Ad esempio, interventi di questo tipo mettono alimenti sani a livello degli occhi nei negozi di alimentari o mettono opzioni salutari nella prima pagina dei menu dei ristoranti.
  4. Miglioramenti edonici. Tentano di migliorare le abitudini alimentari rendendo più attraenti le selezioni salutari attraverso le descrizioni dei prodotti (ad esempio, descrivendo le carote cotte come “carote attorcigliate agli agrumi”) o migliorando l’imballaggio o le esposizioni dei prodotti. In questa area rientra Il nuovo hamburger vegano di Impossible food
  5. Chiamate alimentari sane. incoraggiano direttamente le persone a stare meglio (ad esempio, impiegando cartelli o adesivi con la scritta “Fai una scelta fresca” o “Prepara un’insalata gettata a pranzo” o dando alle persone l’opportunità di cambiare una scelta di cibo non salutare o prendere un porzione più piccola).
  6. Il nudge della convenienza
  7. il nudge delle porzioni

chiaramente le ultime 2 categorie sono già state descritte nei paragrafi precedenti.

Ma di tutti questi nudge, quale funziona meglio?

l’efficacia dell’architettura

Evonomia Menu engineering - Architettare abitudini alimentari [ migliori ] con i nudge

Dei 7 nudge precedenti possiamo raggruppare i primi 3 sotto la voce “incentivi cognitivi” perché puntano a miglioramenti tramite una consapevolezza razionale, i nudge 4 e 5 sono “incentivi emotivi“, perché sollecitano il lato emotivo delle tue scelte, mentre gli ultimi 2 ricadono a pieno titolo nell’architettura delle scelte.

E, secondo la ricerca, le architettura delle scelte sono di gran lunga i nudge più efficaci proprio perché ti guidano gentilmente verso scelte migliori.

Lasciandoti il piacere della libertà di decisione.

Ecco allora qualche altro esempio “casalingo” di architettura delle scelte.

educazione alimentare e famiglia

group of people making toast 3184183 1024x683 - Architettare abitudini alimentari [ migliori ] con i nudge

Sembra banale, ma troppo spesso questo è un aspetto trascurato.

Tutte le ricerche dimostrano che il comportamento dei familiari e dei conoscenti influenza il tuo comportamento alimentare.

Non solo, la convivialità con amici e conoscenti è un fattore che favorisce la buona alimentazione ed il benessere generale, come indicato dalla psicologa Jelena Kecmanovi.

Quindi il successo di una dieta passa attraverso un coinvolgimento di parenti ed amici che svolgono un ruolo ambivalente di esempio, consiglieri o cattivi maestri.

Non solo!

Dichiarare “socialmente” (su facebook, instagram o … di persona) un cambio nel regime alimentare ti impone un comportamento più impegnato, responsabile e coerente. Con risultati probabilmente migliori.

Quindi … esponiti!

Nudge delle porzioni

Evonomia Flute - Architettare abitudini alimentari [ migliori ] con i nudge

Perché negarsi i piaceri trasgressivi del junk food?

Tanto prima o poi caschiamo tutti in tentazione …

Un nudge efficace, come abbiamo visto, è quello delle porzioni; allora fai in modo di comprare monoporzioni piccole per poter limitare dolci, salatini e patatine.

Tanto, comunque, lo sfizio ti porta ogni volta a finire la quantità che hai nel piatto.

Meglio allora premiarsi ogni tanto, architettando un sistema che ti limiti in automatico, lasciandoti la giusta sensazione di piacere.

Concludendo, abbiamo capito che la coerenza di comportamento non è il nostro forte.

Meglio quindi creare intorno a noi una rete di protezione automatica che ci aiuti ad essere migliori.

D’altronde anche nel cibo vale la regola che

"So resistere a tutto tranne che alle tentazioni." Oscar Wilde Condividi il Tweet

Ehi!

Sei arrivato alla fine e io ti ringrazio per aver dedicato parte del tuo tempo alla lettura di questo post.

Se sei interessato al nudging e vuoi scoprire tutto quello che Evonomia.com offre sull’argomento ti consiglio di cliccare sulla categoria di riferimento:

GENTIL [ MENTE]

A presto!

Condividi le informazioni

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.