Il costo della [mancanza di] fiducia

mancanza di fiducia - Il costo della [mancanza di] fiducia

Mi fido di te!

L’economia si basa sulla fiducia, che ne è il motore psicologico fondamentale.

Anche i contratti di lavoro, implicitamente, legano imprenditore e lavoratore ad un patto etico, perché non tutto ciò che accade in una azienda può essere regolato.

Allora esiste un costo [sociale ed economico] quando manca la fiducia?

Se pensi che il mondo sia pieno di furfanti egoisti, pensi di aver bisogno di un insieme di regole pensate apposta per limitare quei furfanti.

Ma come può vivere una persona, che furfante non è, in un mondo pensato per ingabbiarlo?

La storia dei pompieri di Boston ci chiarirà le idee.

Contratti e [mancanza di] fiducia

Evonomia contratto - Il costo della [mancanza di] fiducia

Nel 2001 il commissario dei vigili del fuoco di Boston notò, a suo dire, troppe assenze per malattia i lunedì ed i venerdì.

Implicitamente accusava i suoi uomini di “finte” malattie per allungare i weekend.

Ad inizio dicembre decise di mettere un limite al numero dei giorni di malattia:

15 giorni in un anno, oltre il quale sarebbero scattate delle sanzioni.

Risultato?

Nella settimana tra natale e capodanno il numero di pompieri malati fu 10 volte superiore agli anni precedenti e nei seguenti 12 mesi i giorni di malattia complessivi raddoppiarono.

Cosa era accaduto?

Etica vs incentivi economici

abundance bank banking banknotes 259027 1 1024x682 - Il costo della [mancanza di] fiducia

L’autore dell’articolo, Samuel Bowles, avanza una ipotesi suggestiva:

Imporre espliciti vincoli economici per indurre le persone ad agire in modi socialmente responsabili è talvolta inefficace o addirittura, come scoperto a Boston, controproducente.

In breve, gli incentivi che fanno appello ai nostri interessi economici possono “eliminare” la motivazione intrinseca, l’etica ed i valori morali.

E’ naturale, in un ambiente psicologicamente negativo, adeguarsi al ribasso.

Questo blog ha analizzato altre volte il tema delle norme sociali ed ogni volta la conclusione è sempre la stessa:

Mai mischiare etica ed economia perché quest’ultima prende sempre il sopravvento!

In questo caso avere imposto una penalità, accusando implicitamente i pompieri di malafede, ha sostituito l’orgoglio del servizio prestato alla collettività con un mero calcolo di costi e opportunità.

Dal punto di vista del pompiere, se 15 è il numero dei giorni di malattia che mi concedi e dimostri di non fidarti della mia professionalità allora il meglio che posso fare [date le condizioni] è massimizzare i giorni di assenza.

E così è puntualmente avvenuto.

il valore economico della fiducia

black and white child connected 265702 - Il costo della [mancanza di] fiducia

Il capo dei pompieri avrebbe potuto ottenere risultati migliori?

Secondo Bowles si.

I pompieri sono noti per l’etica, il coraggio e la passione.

La punizione ha appiattito [se non eliminato] proprio questi valori che fanno parte, ognuno a suo modo, del patrimonio personale di tutti noi.

Invece di lasciare che le sanzioni sostituissero il senso del dovere dei pompieri, il commissario avrebbe potuto cercare politiche che affermassero, alimentassero e accrescessero il loro orgoglio civico.

Credere, incoraggiare e fidarsi dei propri uomini si è dimostrato, di per se, un vantaggio psicologico, etico ed economico. E non solo nel caso dei pompieri di Boston.

Proprio perché mantiene separati l’aspetto sociale e quello remunerativo che, come abbiamo visto, faticano a convivere.

D’altronde, come sosteneva un grande scrittore

In ogni cosa, la fiducia che si sa ispirare costituisce la metà del successo. La fiducia che si avverte è l’altra metà. Victor Hugo Condividi il Tweet

Ehi!

Sei arrivato alla fine dell’articolo e io ti ringrazio per aver dedicato il tuo tempo alla lettura di questo post.

Se sei interessato al tema dell’economia comportamentale e vuoi scoprire tutto quello che Evonomia.com offre sull’argomento ti consiglio di cliccare qui sotto: 

ECONOMICA[ MENTE ]

e lasciare qui sotto un commento con la tua esperienza personale sul tema scelte, comportamenti ed irrazionalità.

Grazie e alla prossima!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.