La [ grande ] differenza tra rischio e incertezza finanziaria

la grande differenza tra rischio e inxertezza

Immagino che tu sia abituato a prendere molte decisioni importanti nel corso della tua giornata quindi sai gestire bene i dubbi, i pericoli e le perplessità.

Bene!

Ecco allora una domanda molto semplice, che è alla base della prospect theory … qual è, secondo te, la differenza tra rischio e incertezza?

Te lo sei mai chiesto? Dovresti, anche perché rispondere a questa domanda impatta direttamente sulla qualità delle tue scelte che solitamente sono intuitive, condizionate da scorciatoie mentali [ euristiche ] ed errori psicologici [ bias ] mentre sei convinto che i tuoi pensieri viaggino sui binari di una certezza illusoria.

Citando l’economista americano Frank Hyneman Knight la risposta potrebbe essere che “… ad un rischio puoi assegnare una percentuale di probabilità mentre in caso di incertezza questo non è possibile”.

Un esempio immediato di differenza tra rischio calcolato e incertezza è il classico lancio del dado:

Ogni lato ha 1 probabilità su 6 di uscire [ rischio calcolato ] ma ogni lancio segue una traiettoria differente, irrazionale ed imprevedibile [ incertezza ].

Ancora meglio, immagina una roulette russa, in cui una pistola viene caricata con 1 pallottola sola dentro un tamburo di 6 colpi. Anche se sai che la percentuale di restare in vita è nettamente a favore del malcapitato (5 su 6) il pericolo, la paura e l’adrenalina del momento in cui preme il grilletto è immensa [ come nella mitica scena de “il cacciatore” ].

Approfondiamo la questione!

Decidere tra rischio ed incertezza: Toto Wolff

Toto Wolff e1538409825521 - La [ grande ] differenza tra rischio e incertezza finanziaria

foto tratta da internet

Domenica, durante il Gran Premio di Formula 1 in Russia, ho ripensato alla differenza tra rischio e pericolo vedendo Toto Wolff ordinare a Bottas di far passare, proteggere e lasciar vincere Lewis Hamilton. Come ha dichiarato lo stesso Wolff a fine gara, il cambio di strategia è diventato necessario a causa di un errore ai box che ha reso vane tutte le tattiche concordate con i piloti nel briefing prima della gara. In pratica la situazione è passata da rischiosa ad incerta.

Lascio da parte ogni considerazione etica, sportiva e morale limitandomi ad una semplice analisi sulla gestione del rischio.

Toto Wolff, con le sue decisioni, ha portato il suo miglior pilota alla vittoria, entrambi i piloti ai primi 2 posti e la squadra molto più vicina al titolo mondiale costruttori.

Una reazione praticamente perfetta ad una situazione che stava sfuggendo di mano e diventava [ sportivamente ] sempre più pericolosa.

Tutto bene quindi?

Guardando le espressioni dei protagonisti direi proprio di no!

La tensione tra i piloti era evidente, il Volto di Bottas una maschera di rabbia, sconforto e delusione mentre il volto tirato del team manager contrastava platealmente con il risultato ottenuto.

“Considerato quanto poco sappiamo, la certezza che abbiamo delle nostre convinzioni è assurda; ed è anche essenziale.” Daniel Kahneman Condividi il Tweet

Che cosa è accaduto quindi?

E’ accaduto che il risultato è passato da rischioso ad incerto ovvero imprevedibile; le scelte hanno quindi impattato sulla sfera emotiva dei protagonisti e le conseguenze sono diventate esse stesse imprevedibili.

Quindi la differenza tra rischio e incertezza coinvolge le emozioni, assenti in caso di rischio e maligne protagoniste in caso di dubbio.

Cosa succede in finanza?

Rischio e incertezza in finanza

Come in una partita di poker, in un lancio di dadi o in una roulette russa, investire significa sopportare un rischio calcolato in cambio di un premio. Le cose però si complicano nel momento in cui l’investimento diventa incerto, proprio a causa delle nostre reazioni emotive soggettive.

Un esempio?

Giusto 10 anni fa una banca storica come Lehman Brothers è fallita nell’arco di un weekend e questo “semplice” fatto ha portato nel mercato mondiale una nuova, elevata e inattesa incertezza che abbiamo pagato tutti per molti anni a venire. La fiducia è sparita di colpo rompendo i normali equilibri del mercato.

Ecco, la finanza comportamentale tratta proprio di questo, ovvero dell’impatto emotivo che colpisce ogni investitore quando viene posto di fronte a scelte rischiose in regime di incertezza. Esattamente come il titolo della ricerca da cui tutto questo è iniziato:

Prospect Theory: An Analysis of Decision under RiskRisk

il rischio calcolato è un fattore oggettivo e misurabile ma il pericolo, l’emotività e l’incertezza creano una prospettiva soggettiva che condiziona tutti noi quando siamo chiamati a decidere.

Ma alla fine cos’è l’incertezza?

Come dice un famoso scrittore premio Nobel

L’incertezza è una margherita i cui petali non si finiscono mai di sfogliare. Mario Vargas Llosa Condividi il Tweet

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.