Economic Policy Uncertainty Index, il termometro dell’economia

EPU index Evonomia 720x340 - Economic Policy Uncertainty Index, il termometro dell'economia

I titoli dei giornali ti raccontano una storia o influenzano la tua percezione del futuro? Ti spiegano o ti emozionano? Trovare la risposta a queste domande può aiutarti a interpretare meglio il momento economico che stiamo vivendo [ sia italiano che internazionale ] ed in questo ci viene incontro l’Economic Policy Uncertainty Index.

Ragioniamo.

I mezzi di comunicazione sono veicoli straordinari per la creazione, la diffusione e l’amplificazione delle idee e questo è ancora più vero, come già ricordato nell’articolo dedicato al crollo del mercato azionario nel 1987, quando parliamo di mercati finanziari. Sono quindi particolarmente felice di avere scoperto l’Economic Policy Uncertainty Index www.policyuncertainty.com ], un indice che mette in correlazione i termini utilizzati nei principali mezzi di informazione con l’andamento dell’economia.

Leggi anche: Lunedì nero di Wall Street, 3 insegnamenti sulla crisi del 1987

Perché i mass media (dalla tv ai giornali, dalla radio ad internet) sono così  importanti in economia e finanza?

Perché, come scrive l’economista premio Nobel Robert Shiller nel suo best seller “Euforia irrazionale”, sotto certi punti di vista le cronache dei media hanno un impatto sul mercato inferiore a quanto si crede anche se le storie che fanno notizia contribuiscono a creare il clima, il pensiero comune che prepara il terreno a movimenti di mercato significativi.

Come mai?

Il dibattito finanziario alimentato dai media

news 1172463 640 300x225 - Economic Policy Uncertainty Index, il termometro dell'economia

I media sono in concorrenza tra loro ed imparano a comprendere i “gusti” del pubblico attraverso le risposte ed il gradimento ottenuto dagli articoli pubblicati. Quando un tema ottiene l’attenzione del pubblico generalista viene naturalmente alimentato enfatizzandolo, così da mantenerne viva l’attenzione.

Per quale motivo?

Semplicemente perché la sopravvivenza di una testata giornalistica dipende dall’interesse [ numero di copie vendute, clic sulla pagina ecc… ] che è in grado di suscitare costantemente nel proprio pubblico.

Per mantenere alta l’attenzione di un pubblico interessato all’economia cosa c’è di meglio del mercato azionario?

Riflettiamo.

Solo lo sport ed i mercati finanziari garantiscono notizie a getto continuo tali da sfamare l'appetito famelico dei media. Condividi il Tweet

Il mercato azionario, da questo punto di vista, è una star naturale in quanto tutti noi lo consideriamo un indicatore dell’economia reale, ci fornisce notizie a getto continuo [ andamento dei prezzi, notizie economiche e societarie, indici di varia natura ] e crea una sorta di storytelling che appassiona le persone e le tiene legate.

In che modo?

Attraverso una sorta di escalation naturale verso il sensazionalismo.

Se ci pensi, i titoli dei giornali sono sempre pieni di parole “drammatiche” che spesso non corrispondono né al tono né al contenuto dell’articolo ma creano lo zeitgeist economico del momento, lo spirito culturale e le aspettative delle persone.

E le amplificano.

Leggi anche: il fascino [ IRRESISTIBILE ] dell’improbabile in finanza

Per questo sono felice di avere scoperto l’Economic Policy Uncertainty Index!

vediamo di cosa si tratta

Cos’è l’Economic Policy Uncertainty Index?

main index EPU 300x200 - Economic Policy Uncertainty Index, il termometro dell'economia

Quindi? di cosa si tratta?

Prevenire é meglio che curare (anche in finanza) Condividi il Tweet

l’Economic Policy Uncertainty Index misura l’incertezza della politica economica statunitense, europea e mondiale elaborando e mettendo insieme tre componenti:

  1. il numero di articoli che le maggiori testate giornalistiche dedicano mensilmente all’incertezza sulla politica economica
  2. il grado di disallineamento delle previsioni economiche dei diversi istituti di ricerca
  3. l’incertezza sulla politica fiscale.

Perché ci serve saperlo?

Osserva l’immagine qui sopra [ che ho tratto direttamente dal sito ], noterai che l’indice tende a registrare dei picchi esattamente nei momenti di massima tensione internazionale sul fronte della politica economica, punte che spesso corrispondono ad analoghi situazioni di stress dei mercati azionari e finanziari.

Quindi, per rispondere alla domanda iniziale, i media [ tradizionali e non ] ti informano ma, più di tutto, ti condizionano nell’elaborazione dei giudizi di merito esasperando i toni con cui descrivono la realtà.

Il tutto per mera convenienza di marketing e di business.

In un campo come l'economia, la finanza ed i mercati azionari dove ogni momento sono disponibili dati, grafici ed opinioni è facile esasperare i toni Condividi il Tweet

Proprio per questo penso che sia un interessante termometro per rilevare la temperatura della narrazione finanziaria e riconoscere i momenti di febbre.

Prevenire è meglio che curare [ anche in finanza ]

Sei arrivato alla fine del post, grande!

Ora iscriviti alla newsletter per scoprire sempre nuovi spunti di riflessione su economia e finanza comportamentale, nudge ed economia della felicità

a presto !

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.