Urgenza e scarsità ai tempi del coronavirus

scarsità ed urgenza al tempo del coronavirus
Condividi le informazioni

Gli scaffali vuoti nei supermercati, la boccetta di Amuchina a 20 € ed i furti di mascherine negli ospedali hanno un filo rosso che li annoda: la sensazione di urgenza, precarietà e paura che derivano dal principio di scarsità.

Scarsità, mancanza e incertezza che si respirano in questi giorni di coronavirus (febbraio 2020), persuadendoci a vivere in un continuo presente senza futuro.

Cosa possiamo imparare da questa fase così particolare della nostra vita?

Logicamente, mentre sto scrivendo, il virus è argomento unico nelle nostre conversazioni e voglio evitare di trattare un tema delicato, importante e sensibile lasciando il tutto a chi ne ha titoli.

Resta però in primo piano un momento di irrazionalità umana e collettiva che rappresenta in sé stesso il cuore pulsante dell’economia comportamentale.

Vi sembra razionale pagare tanto per un bene tutto sommato ordinario come mascherine o Amuchina? questa corsa agli scaffali da dove nasce? quale sentimento ci muove?

Scarsità reale e percepita

abandoned building empty indoors 20943 - Urgenza e scarsità ai tempi del coronavirus

Ciò che fino al giorno prima era normale, banale e persino noioso oggi diventa indispensabile, prezioso e urgente.

Tanto urgente da farci credere che sia importante accumularne scorte in quantità straordinarie, pronti a difenderci in una guerra ancora non dichiarata.

Paura.

Paura che il bene finisca, paura che i negozi chiudano, paura che noi verremo isolati, rinchiusi in quarantena e perciò impossibilitati a raggiungere quel bene.

Nulla di tutto ciò è vero, per la maggior parte di noi, oggi.

Tutto ciò è, purtroppo, vero nel nostro percepito oggi.

La paura crea un senso di scarsità e urgenza ed un desiderio di conquistarlo ad ogni costo.

E così, con gli scaffali che si svuotano, la scarsità percepita diventa scarsità plastica, visibile, reale.

Urgenza e scarsità diventano vere. Si trasformano, da percepite a reali. E aumentano la paura.

Effetto scarsità

woman wearing blue denim jacket 2055692 - Urgenza e scarsità ai tempi del coronavirus

Sul fatto che il contesto influenzi le nostre decisioni avevo già scritto questo post dedicato all’effetto scarsità.

L’evidenza, in questi giorni, è sotto gli occhi di tutti ed è potente nella sua drammaticità.

Beni fino a ieri ordinari acquistano un valore enorme, che si traduce in corsa all’acquisto, costi quel che costi.

La paura si insinua in noi, creando la persuasione di essere concretamente in pericolo [ più di quanto lo siamo in realtà, numeri alla mano ].

Le armi della persuasione descritte nel classico di Robert Cialdini sono presenti, evidenti ed amplificate.

Urgenza e scarsità nell’infinito presente

man riding bicycle on city street 310983 - Urgenza e scarsità ai tempi del coronavirus

Urgenza, scarsità e paura sono una triade formidabile, che abbatte qualsiasi barriera razionale.

Vuoi qualche esempio?

Eccoti accontentato!

Hai presente quando stai guardando su booking una camera d’albergo e leggi che altre 5 persone stanno facendo lo stesso?

E non ti sale un senso di mancanza e di perdita che ti spinge a bloccare l’offerta?

Magari resisti alla tentazione di prenotare immediatamente, ma la tentazione in sé esiste, funziona ed è potente!

Oppure stai decidendo di acquistare un oggetto su Amazon e ti avvisano gentilmente che ne restano solo 3 pezzi.

Stessa sensazione, come sopra.

E se credi che stiamo parlando di oggetti o di quantità ti sbagli.

Qui parliamo di tempo, di urgenza e di emozioni.

Oggi, con il rischio coronavirus, i nostri comportamenti si muovono senza una prospettiva di futuro, in un presente dilatato, incerto e insicuro che rende prioritario il qui ed ora.

Torniamo ancestrali.

Perchè sentiamo che il tempo è, ora, una risorsa scarsa.

Sconto iperbolico

evonomia coffee - Urgenza e scarsità ai tempi del coronavirus

Sul concetto di sconto iperbolico ci tornerò in un prossimo post, se l’argomento interesserà (fatemi sapere).

Per ora rispondi a questa domanda?

Preferiresti ricevere mezza scatola di cioccolatini tra 1 anno oppure una scatola intera tra 1 anno ed una settimana?

E se invece, adesso, ti mettessi in mano mezza scatola di cioccolatini me la ridaresti in cambio di una scatola intera tra 1 settimana?

Molti fanno scelte differenti nei 2 casi, in particolare tendono a conservare ciò che hanno in possesso, rinunciando al bene futuro mentre puntano al risultato pieno quando l’obiettivo è lontano nel tempo.

Oggi, per noi, è lo stesso.

Oggi sentiamo che il domani scarseggia e teniamo per noi tutto quello che possiamo. Ci assicuriamo il futuro.

l’urgenza del tempo

shallow focus of clear hourglass 1095601 - Urgenza e scarsità ai tempi del coronavirus

All’inizio chiedevo retoricamente se i nostri comportamenti in questi giorni possono dirsi razionali.

La risposta è naturalmente no.

E però … Credo che siano in qualche modo “giusti”, dato che rispondono al modello primitivo che è dentro di noi e che, grazie a tali comportamenti, ha permesso alla nostra specie di arrivare fino a qui.

Pagare tanto un bene che fino al giorno prima valeva molto meno è giusto?

Anche qui, l’economia è l’allocazione ottimale di risorse finite e scarse.

In fondo, se pur irrazionale, è umano attribuire un grande valore ad un bene che ci infonde sicurezza, allevia le ansie e permette di rasserenare l’idea di futuro.

Il contesto è cambiato drasticamente, il bene è lo stesso ma il valore [ percepito ] si adegua rapidamente alla nuova realtà.

Economia e comportamenti.

Economia comportamentale.

in fondo

“Ci sono due modi per far muovere gli uomini: l'interesse e la paura .” Napoleone Bonaparte Condividi il Tweet

Ehi!

Sei arrivato alla fine dell’articolo e io ti ringrazio per aver dedicato il tuo tempo alla lettura di questo post.

Se sei interessato al tema dell’economia comportamentale e vuoi scoprire tutto quello che Evonomia.com offre sull’argomento ti consiglio di cliccare qui sotto: 

ECONOMICA[ MENTE ]

e lasciare qui sotto un commento con la tua esperienza personale sul tema scelte, comportamenti ed irrazionalità.

Grazie e alla prossima!

Condividi le informazioni

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.